Home Primo Piano Basket serie D, la Mens Sana batte il Carovigno

Basket serie D, la Mens Sana batte il Carovigno

da Cosimo Saracino
0 commento 105 visite

MENS SANA MESAGNE – CAROVIGNO BASKET = 66 – 61

Mens Sana Mesagne: Rollo 4, Scalera D., Pesce, Ciccarese 4, Piliego 5, Campana, Lamaj, Giorgio 5, De Vincentis, Malvindi 19, Zofra, Colucci 29. Allenatore: Angelo Capodieci.
Carovigno Basket: Marraffa, Zito, Liaci 13, Ancora 12, Menzione 3, Apruzzi, Monna 7, Nistoroiu, Giacovelli, Stano 21, Lescot, Caloro 5. Allenatore: G. Simeone.
Parziali: 4-19 15-8 29-12 18-22
Arbitri: DE Carlo e Polimeno

Vince ancora la Mens Sana Mesagne e si prende la testa della classifica. I biancoverdi battono un Carovigno Basket mai domo che prova a portare via i due punti in palio fino alla fine. Coach Capodieci recupera in extremis Rollo, anche se in non perfette condizioni fisiche, e lo manda in campo con Malvindi, Giorgio, Ciccarese e Colucci, mentre il tecnico Simeone schiera Liaci, Ancora, Monna, Stano e Caloro. Inizio traumatizzante per i padroni di casa che restano mentalmente nello spogliatoio come era già accaduto nella trasferta di Fasano. Si realizza con il contagocce, Stano prende subito la scena dell’incontro e dopo 5’ giocati i mensanini sono ancora fermi al palo mentre gli ospiti allungano sul 0-10. Dopo ben sei minuti giocati arriva il primo canestro del Mesagne con il giovane Malvindi, ma è sempre il Carovigno l’unica squadra in campo. Liaci realizza il 2-15, mentre la Mens Sana è completamente fuori dalla gara davanti al numeroso pubblico incredulo. Il canestro di Caloro chiude la prima frazione di gioco con il Carovigno Basket in vantaggio 4-19. Quando la partita ai più sembrava già compromessa con i biancoverdi in balia degli ospiti, inizia lentamente il recupero di Ciccarese e compagni. Il giovane Malvindi diventa il punto di riferimento dell’attacco mesagnese, poi la tripla di Giorgio infonde fiducia nei compagni verso una lenta rimonta. Aumenta l’intensità difensiva del Mesagne e il Carovigno mostra le prime difficoltà. Solo otto punti nel secondo parziale per i ragazzi di Simeone, ma nella Mens Sana inizia l’esibizione di Nicola Colucci che chiude il secondo periodo sul 19-27. Al rientro in campo torna un Mesagne completamente rigenerato. Finalmente buone soluzioni in attacco e la difesa, ordinata da coach Capodieci, spegne l’ardore degli ospiti. Colucci, ex di turno, gioca la sua partita nella partita mettendo a referto 14 punti, Malvindi, insieme agli altri under Campana e De Vincentis, aggiunge quello che manca e dopo quattro minuti la Mens Sana raggiunge il primo vantaggio (33-32) con un parziale di 14-5. Le triple di Ancora, Liaci e Menzione non sono sufficienti a reggere una vera e propria riscossa dei ragazzi del Mesagne. Gli ultimi minuti del parziale sono in equilibrio (40-38), poi ancora un allungo con Colucci che chiude il terzo tempo sul punteggio di 48-39, mentre Rollo deve abbandonare definitivamente l’incontro per il riacutizzarsi dell’infortunio. Nell’ultimo quarto i mensanini allungano ancora, due triple di Colucci e un canestro di Ciccarese portano a un parziale di 13-0 (53-39) che è il massimo vantaggio per il Mesagne con ancora otto minuti da giocare. Il Carovigno però non molla, recupera tutte le energie disponibili e con il solito Stano e Ancora prova a ricucire lo strappo. La Mens Sana tira i remi in barca pensando di avere chiuso la contesa, ma gli ospiti continuano a rosicchiare lo svantaggio. Ciccarese abbandona il campo per un errore degli ufficiali di campo nella registrazione dei falli personali e il Carovigno con i tiri liberi realizzati da Stano, si ritrova a -3 (56-53) con ancora tre minuti da giocare. Colucci e Malvindi ridanno fiducia ai biancoverdi, ma due tiri liberi di Liace e un canestro di Ancora riportano gli ospiti a un possesso di ritardo. Piliego, in ombra fino a quel momento con un pessimo 0-10 da tre punti, realizza la tripla quasi decisiva (63—57) con ancora 1’20” da giocare. Stano (21) e Ancora sono gli ultimi ad arrendersi tra gli ospiti e Colucci mette in cassaforte il risultato finale. Vittoria importante per i biancoverdi contro una formazione tra le più forti del campionato, la partenza negativa aveva fatto presagire a una sonora sconfitta, ma la reazione dei ragazzi di coach Capodieci è stata determinante per l’esito finale. Il prossimo turno vedrà la Mens Sana Mesagne impegnata a Brindisi, Palamalagoli ore 17:30, con l’Happycasa.

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND