Home Sport Basket, la N. P. Ceglie batte la Mens Sana 80-68

Basket, la N. P. Ceglie batte la Mens Sana 80-68

da Cosimo Saracino
0 commento 41 visite
menssana
Continua la marcia della capolista N.P. Ceglie che batte anche la Mens Sana Mesagne. I cegliesi si presentano in campo con quattro ex, tra i quali i fratelli Iaia provenienti dalla “cantera” mensanina, ma senza Caloia squalificato. La Mens Sana, con la permanenza già acquisita, pensa già al futuro ruotando in queste ultime giornate di campionato le belle speranze del settore giovanile. Coach Motta per i padroni di casa schiera Faggiano, Fedele, Lescot, Argentiero e Lasorte, mentre tra gli ospiti assenti Murra, Spagnolo e Falcone per infortunio, vanno in campo Masi, Calia, Gualano, Passante e Caroli. Apre le danze proprio quest’ultimo  per gli ospiti, ma subito la capolista mostra i muscoli per il primo allungo (2-10). Faggiano fa capire subito che sarà un problema fermarlo e in cabina di regia Lasorte detta i giusti ritmi. Il primo time out di Capodieci sveglia il Mesagne dal torpore iniziale e il primo quarto si chiude con i padroni di casa in vantaggio 22-15. Nel secondo periodo il Ceglie continua a condurre, i due allenatori iniziano la girandola delle sostituzioni, il padroni di casa provano a spaccare la partita, ma Masi, Gualano e i tiri liberi di Rosato riportano sotto la Mens Sana (31-29). Coach Motta ricorre ad un time out per rimettere ordine in campo, le triple di Argentiero e Lasorte riportano fiducia tra i padroni di casa e il secondo quarto termina 45-35. Nel terzo quarto il Ceglie controlla l’incontro, le triple di Crovace e Fedele innescano l’allungo definitivo, mentre Faggiano e Masi lottano per il predominio della zona pitturata. Tra gli ospiti Rosato e Passante non mollano, ma il Ceglie gestisce il vantaggio grazie alla panchina lunga e il terzo quarto termina sul 64-48. Nell’ultimo quarto i mensanini tentano un improbabile recupero, Masi, Cavallo e il giovanissimo Giardino, rendono meno amara la sconfitta. Nel Ceglie tre triple di Lescot chiudono definitivamente la contesa, mentre lo stesso francese trova il tempo di offendere platealmente, senza nessun motivo, un incolpevole coach Capodieci. Vince con pieno merito il Ceglie e mantiene la testa della classifica. La Mens Sana Mesagne ha disputato una buona partita fino a quando le forze l’hanno sorretta. Oltre agli unici due senior, Masi e Passante, buona la prestazione degli under schierati in campo. Ottimo l’arbitraggio dei coratini Mazzilli e Procacci. Il prossimo turno il Mesagne ospiterà, sabato alle ore 18:30, la Pallacanestro Molfetta.
N.P. CEGLIE – MENS SANA MESAGNE = 80 – 68
N.P. CEGLIE: Serpentino, Fedele 7, Iaia A. 2, Lasorte 18, Argentiero 3, Iaia L. n.e., Crovace 3, Faggiano 23, Lescot 24. Allenatore: P. Motta.
MENS SANA MESAGNE: Calia 6, Masi 20, Gualano 11, Rosato 8, Chisena, Passante 13, Giorgio, Caroli 2, Cavallo 4, Giardino 4. Allenatore: Angelo Capodieci.
Parziali: 22-15 25-20 17-13 16-20
Arbitri: Mazzilli e Procacci di Corato.

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND