“AUTISMO: DIAGNOSI PRECOCE”. Sabato 11 Gennaio Convegno al Castello

Sabato 11 Gennaio 2020 alle ore18:00, presso l’Auditorium del Castello Normanno Svevo di Mesagne, si terrà il primo di una serie di incontri informativi sull’ autismo dal titolo: “AUTISMO: DIAGNOSI PRECOCE”.
La giornata è organizzata dalla Fondazione San Giorgio in collaborazione con Apulia Diagnostic, TMA Metodo Caputo Ippolito, Coloriamo il Mondo e con il patrocinio del Comune di Mesagne.
L’incontro sarà introdotto dal Sindaco di Mesagne, Dr. Antonio Matarrelli e dal coordinatore amministrativo della Fondazione San Giorgio, Liuba Meo, e sarà moderato dal Dr. Cosimo Guido, coordinatore Brindisi/Taranto della TMA (Terapia multisistemica in acqua – metodo Caputo Ippolito) e sarà incentrato sull’importanza di una diagnosi precoce e quindi tempestiva del disturbo dello spettro autistico.
Perché è importante la diagnosi precoce di autismo?
Intervenire precocemente può favorire la probabilità che il bambino, e poi l’adulto, affetto da autismo e la sua famiglia possano raggiungere una qualità di vita migliore rispetto a quella che svolgerebbe se diagnosi e intervento fossero tardivi.
Prendere in carico i bambini ad un’età in cui alcuni processi di sviluppo e di apprendimento sono in fase di formazione può aiutare ad ottenere risultati positivi nell’area del linguaggio, delle abilità sociali e adattive e nel comportamento, migliorando così la prognosi del disturbo.
Ai fini di una diagnosi precoce risulta essere fondamentale aiutare i genitori a osservare e riconoscere quei segnali che possono far ipotizzare la presenza di un disturbo dello spettro autistico e proprio questo sarà lo scopo del primo appuntamento.
L’incontro avrà inizio con la proiezione di un video documentario dal titolo Fuori dal Guscio – realizzato dalla Cooperativa sociale TMA GROUP.
Subito dopo gli argomenti saranno trattati e resi oggetto di discussione da:
• Dott. Fulvio Moramarco – Primario di pediatria, Ospedale Perrino di Brindisi;
• Dott.ssa Paola Cervellera – Neuropsichiatra infantile, Dirigente responsabile N.I.A.T. (Centro Neuropsichiatria infantile e Adolescenziale), DSM – Asl Brindisi;
• Dott. Luigi Russo – Psicologo/Psicoterapeuta, I.R.C.C.S. “E. Medea” Brindisi e Cooperativa Sociale “Ambarabà” – Carmiano (LE);
• Dott. Alessandro Saponaro – Psichiatra, UOSD “Coordinamento Rete Autismo”, DSM – Asl Brindisi.
L’ incontro è informativo ma soprattutto partecipativo e per questo è prevista una TAVOLA ROTONDA e un dibattito conclusivo a cui è richiesta la partecipazione dei Rappresentanti delle Associazioni presenti sul Territorio, delle Istituzioni scolastiche e dei cittadini tutti.
Lo scopo è quello di creare una interazione stabile per dare concretezza di continuità e sviluppo all’attività di informazione e divulgazione e per adottare insieme iniziative che possano dare un reale supporto all’argomento.

administrator

Related Articles