spazio

Auchan-Conad, proclamato lo sciopero generale il 30 ottobre. Braccia incrociate anche a Mesagne

Dovrebbe coinvolgere anche l’ipermercato di Mesagne lo sciopero nazionale indetto per Mercoledì 30 ottobre dai sindacati dei lavoratori della catena francese. I lavoratori sono stati invitati a partecipare al presidio che sarà organizzato sotto il Ministero dello Sviluppo Economico. Da alcune informazioni sono già tanti gli operatori mesagnesi che hanno dato la loro disponibilità alla partecipazione. Nell’ambito della delicata cessione a Conad del Gruppo Auchan Retail Italia, è arrivato il momento della mobilitazione: per il 30 ottobre FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL e UILTUCS-UIL hanno proclamato uno sciopero nazionale per l’intero turno di lavoro in tutti i negozi di Auchan e Sma, nonché in tutti i punti vendita già oggetto di passaggio di ramo d’azienda verso Conad.

«Non abbiamo ancora risposte certe su quella che è la questione principale, cioè la tenuta occupazionale» hanno detto i rappresentanti sindacali. I lavoratori lottano per la tutela occupazionale, art. 18 e sua applicazione anche nella frammentarietà dei punti vendita, organizzazione del lavoro e agibilità sindacale.

“Non possiamo che continuare ad essere preoccupatissimi – dichiara il segretario nazionale Uiltucs Marco Marroni – in particolare per i rischi di perdita di posti di lavoro negli ipermercati Auchan, e soprattutto al Sud e nelle Isole. Conad fatica a fornire al riguardo non solo garanzie, ma anche chiare indicazioni circa le strade che vorrebbe imboccare. Abbiamo il sentore che alcune voci su riduzione delle superfici di vendita e di cessione a terzi delle aree dismesse con inclusione degli addetti impiegati, rischiano di rivelarsi una toppa approssimativa e non risolutiva alla vertenza”.

Related Articles