Home Attualità Assistente Bagnati FIN salva un uomo che stava annegando

Assistente Bagnati FIN salva un uomo che stava annegando

da Cosimo Saracino
0 commento 77 visite

L’importanza del lavoro di un Assistente Bagnanti FIN, l’addetto alla vigilanza e sicurezza balneare , è farsi trovare pronti e lucidi nei casi di emergenza: questo è ciò che può fare la differenza tra la vita e la morte! Quanto è accaduto pochi giorni fa nelle acque di un famoso stabilimento balneare del litorale nord di Brindisi si è caratterizzato inizialmente con note negative per poi risolversi in un buon finale.

È accaduto infatti che l’attenzione di un Allenatore di Nuoto per Salvamento , già istruttore-formatore nei corsi per Assistenti Bagnanti FIN della Sezione Salvamento di Brindisi , Simone Minghetti, mentre era a riva per un bagno con sua figlia, venisse focalizzata su un corpo di un uomo riverso in acqua più al largo: alcune grida allarmate richiamavano infatti l’attenzione su quell’uomo.

Senza esitazione Minghetti ha raggiunto a nuoto il pericolante e lo ha trasportato a riva , adagiandolo con l’aiuto di alcuni astanti sulla battigia e praticando lui stesso le prime manovre BLS avendo accertato l’assenza di battito cardiaco.
Nel frattempo , l’Assistente Bagnanti in quel momento in servizio nello stabilimento, accortosi della situazione di pericolo, allertava il 118 , giungeva con il defibrillatore e cooperava prontamente alle azioni di soccorso .
L’utilizzo del DAE non si è reso fortunatamente necessario perché provvidenziali e fruttuose sono risultate le prime e tempestive manovre di RCP effettuate con sapienza e vigore da Minghetti: i primi cicli di compressioni toraciche eseguite hanno infatti permesso che il battito cardiaco si ripresentasse.
L’ uomo è stato poi affidato alle cure degli operatori del 118 che di lì a poco son giunti sul posto, riconoscendo essi stessi l’efficacia dell’operato espresso sino a quel momento.

È stata senza dubbio la mancanza di esitazione, la prontezza e la conoscenza delle tecniche di trasposto e primo soccorso messe in atto dall’esperto formatore della Federazione italiana Nuoto Minghetti , uniti alla giusta esecuzione dei protocolli di intervento ad aver fatto la differenza!
Questa esperienza dall’esito positivo e dai risvolti fortunati mette in luce quanto sia importante il lavoro di un Assistente Bagnanti che è tale, sempre, a prescindere, fuori e dentro i tempi del servizio, e quanto le sue conoscenze possano fare la differenza sulla salvaguardia della vita umana.

Un forte plauso giunge ora all’istruttore FIN Minghetti, a chi ha operato con lui nel soccorso, assieme soprattutto ad un caloroso augurio di pronta guarigione e ripresa per l’uomo coinvolto in questo accaduto.

Quanto avvenuto deve far riflettere sull’importanza dell’operato degli Assistenti Bagnanti, sulla loro tipologia di servizio , su quanto sia importante affrontare questa “Mission” con convinzione e quanto sia di rilevanza sociale la loro preparazione in ambito di soccorso acquatico.

banner distante

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND