Home Dal Territorio Acquista le azioni Isbem mancano ancora pochi giorni

Acquista le azioni Isbem mancano ancora pochi giorni

da Cosimo Saracino
0 commento 28 visite

Docenti, Studenti Ricercatori ISBEM al Convento dei Cappuccini_Monastero del 3° Millennio_Mesagne_Estate 2015

Un’OPPORTUNITÀ per VALORIZZARE i GIOVANI con le BUONE IDEE nel NOSTRO TERRITORIO: INFO in PILLOLE per FAVORIRE e SOSTENERE la RICAPITALIZZAZIONE dell’ISBEM! 

Nell’arco della vita, arrivano occasioni per qualificare il proprio territorio e noi, oggi, possiamo fare del nostro meglio per sostenere l’ISBEM (Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo) di Mesagne, cioè un Incubatore di Talenti, quasi un Monastero del 3° Millennio ispirato al Paradigma del Dono e teso all’Innovazione Sociale, punti-chiave per il progresso sociale, sia scientifico che culturale del Mezzogiorno.

Perché ISBEM vive da 17 anni? Perché vince progetti di ricerca che da un lato qualificano i giovani, spessoGirasoli al Convento dei Cappuccini in Mesagne_Sede ISBEM_Estate 2015 destinati a emigrare, e dall’altro migliorano il Pianeta Salute. Ora l’ISBEM deve ricapitalizzarsi per continuare ad essere uno dei poli d’eccellenza del Pianeta Salute, cosa che richiede coesione sociale, competenze e risorse finanziarie. L’ISBEM non ha scopi di lucro, è indipendente, versatile e sostenibile dal basso, cioè ha un profilo tale per cui i decisori fra istituzioni, cittadini, imprese, scuole, associazioni, mondo della comunicazione, etc. dovrebbero fare di tutto per incardinarlo strategicamente nel territorio. Infatti:

  1. Consente ai giovani di acquisire le competenze essenziali per trovare un’occupazione qualificata e per costruirsi il futuro da soli, ispirandosi alla triade universale: ricerca, formazione, assistenza/servizi;
  2. Utilizza il 5×1000 per aumentare i posti di dottorato di ricerca su temi innovativi del Pianeta Salute e, quindi, contiene la fuga di cervelli che, formati in Italia, spesso emigrano in vari Paesi del mondo;
  3. Favorisce l’integrazione fra ricercatori e operatori sanitari, in ospedale e nel territorio, per potenziare l’aggiornamento, l’umanizzazione delle cure e lo strenuo impegno di chi si spende a favore dei cittadini;
  4. Trasferisce i risultati della ricerca alla realtà (KTE, Knowledge Transfer & Exchange), erogando servizi di qualità mirati alla prevenzione (sportello sociale, seconda opinione, screening, ECG/ECO, etc.);
  5. Investe nella prevenzione e sulla sanità leggera per rispondere alle domande di salute provenienti dal territorio e per generare anche un indotto economico, essendo il Pianeta Salute un motore di sviluppo;
  6. Detiene il ROIS (Registro Osteoporosi Ionico Salentino) accreditato in Europa come registro EMEROS con alcuni dati di grande valore sui percorsi di salute-malattia dell’individuo e di intere popolazioni;
  7. Ospita nella sua sede mesagnese (un ex convento francescano del 1503) eventi artistici e culturali, quali il Life Long Learning, le Mini Medical School, i corsi di orientamento ed i corsi per i Test di Medicina, i laboratori di Innovazione Sociale, le Summer/Winter School e l’Alternanza Scuola-Lavoro;
  8. Vuol realizzare una Fondazione di Comunità con gli attori territoriali dello sviluppo, ispirandosi al Paradigma del Dono (quel che riceviamo lo dobbiamo valorizzare, migliorare e restituire alla comunità);
  9. E’ Partner di progetti europei e nazionali (C4H, Re.Cri.Re., We-Net, SISTEMA) che portano valore alla Regione (http://www.isbem.it/documenti/Progetti ISBEM in sinergia e a favore del SSN e SSR_2016.pdf);
  10. Ha allevato vari giovani fra cui quelli che hanno vinto il progetto Kiss-Health con cui hanno realizzato a Mesagne (in ospedale!) un laboratorio per studiare la postura, cosa che mancava nel Mezzogiorno;
  11. Applica meta-modelli universali utili a dare una nuova mission (ricerca, formazione e servizi) ai tanti ospedali chiusi dal Piano di Riordino pugliese, che possono risorgere con la ricerca e la formazione;
  12. In più di tre lustri di vita, ha contribuito ad aumentare il numero dei ricercatori ed il tasso delle Buone Pratiche nel territorio, i cui i risultati vanno a beneficio della comunità, cioè i veri dividendi ISBEM!

ACQUISTARE le AZIONI ISBEM per SOSTENERNE la RICAPITALIZZAZIONE: come?

A_Le Azioni ISBEM – il cui singolo valore è 38,70€ – possono essere comprate da Istituzioni, Associazioni, Comitati, Aziende, Università, ASL, Consorzi, etc., ma non da persone fisiche. Infatti, per statuto, ISBEM non può appartenere a privati, essendo un istituto/impresa senza scopo di lucro, teso al bene comune!

B_ Entro Lunedì 11-04-2016 (termine ultimo per ricapitalizzare), i Cittadini possono donare una somma a un’istituzione (Comune, Associazione, Scuola, etc.) in modo che diventi Socio ISBEM. Oppure possono aiutare chi è già Socio, (ad es. COMEPER, Comitato Mesagne Per la Ricerca) per acquisire nuove azioni!

C_ Per aiutare ISBEM a crearsi un fondo di dotazione, per favorire l’Innovazione Sociale nella comunità e mettere concretamente in pratica il Paradigma del Dono, i Cittadini possono anche contribuire direttamente alla sua crescita, regalando una somma, un bene o quant’altro ritenuto utile, fra cui tempo, idee, preghiere!

*******************************************************************************************************************************************************************************************************

Per ulteriori INFO, scrivere (isbem@isbem.it; distante@isbem.it), telefonare (0831-713511-713512; 338-6191300) o venire all’ex convento dei Cappuccini a Mesagne dove si trovano sempre le PORTE APERTE.

banner distante

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND