Gentile Direttore,

Pochi mesi fa ho pubblicato un articolo telematico con il titolo “I REGISTRI DELLO STATO CIVILE DELL’ARCHIVIO CAPITOLARE DELLA CHIESA MADRE DI MESAGNE“, mediante il quale sollecitavo il Sindaco e l’Assessore alla Cultura del Comune di Mesagne ad un fattivo interessamento affinché l’archivio capitolare, aperto alla consultazione da parte degli studiosi, possa meglio funzionare, stipendiando un curatore volontario almeno per un giorno alla settimana.  Penso che l’articolo non sia stato letto dalle persone interessate all’argomento. Le anticipo le conclusioni presenti nell’articolo allegato con l’auspicio di un suo interessamento, per il quale la ringrazio sentitamente.

                                               CONCLUSIONE

I registri dello stato civile della Chiesa Madre, bene conservati ed ordinati, sono aperti alla consultazione grazie alla disponibilità del Parroco, Don Gianluca Carriero, in maniera compatibile con i gravosi e molteplici impegni che derivano dal suo Ufficio.

Per quanto esposto, considerata l’importanza dei documenti ed il valore legale degli stessi, i quali costituiscono un vero e proprio Ufficio dello Stato civile fino al 31 dicembre 1808, RIVOLGIAMO UN APPELLO ACCORATO E CORTESE AL SIG. SINDACO DI MESAGNE, DOTT. POMPEO MOLFETTA, E ALL’ASSESSORE ALLA CULTURA, AVV. CALO’, AFFINCHE’ TROVINO NELLA FORMA PIU’ IDONEA LE ESIGUE RISORSE ECONOMICHE CON LE QUALI RETRIBUIRE UN GIOVANE DI FIDUCIA CHE PERMETTA LA FRUIZIONE, ANCHE PER POCHE ORE SETTIMANALI, DI QUESTE PAGINE IMPORTANTI DELLA NOSTRA STORIA. Cordiali saluti, Enzo Poci.