Home Attualità Che ci fa quella statua nel Salento Fun Park?

Che ci fa quella statua nel Salento Fun Park?

da Cosimo Saracino
4 commenti 164 visite

IMG_6607

“Ma non è un po’ presto per tirar fuori Gesù risorto?” E’ la domanda – dal gusto ironico –  che ha postato domenica scorsa don Dino Scalera, mesagnese e attuale parroco della chiesa di Santa Rita a San Vito dei Normanni, commentando una foto sul suoIMG_6611 profilo facebook in cui si intravede una statua simile a quella del “Cristo Risorto” e che di solito viene esposta in chiesa il giorno di Pasqua. Quella foto ci ha fatto rimanere senza parole. Una delle prime domande che ci siamo posti è stata: Che ci fa la statua del ‘Cristo Risorso’ nel Salento Fun Park, luogo frequentato da tanti giovani che discutono di rispetto dei popoli ma che nei loro incontri non fanno nessun riferimento alle opere di devozione cristiana? Per questo motivo siamo andati all’interno e abbiamo fotografato la statua frontalmente. Probabilmente è un’altra cosa, rispetto al ‘Cristo Risorto’. Oppure no? Ma quella somiglianza con uno dei simboli della religione cristiana ci lascia basiti. Per la verità anche un altro quadro che si trova all’interno del capannone del Salento Fun Park assomiglia molto all’immagine del “Cuore di Gesù”. Una immagine devozionale e riconosciuta da tanti fedeli. Non ci permettiamo di dire che si tratti di blasfemia nè tanto meno che si voglia offendere il sentimento cristiano. Forse questa considerazione è esagerata. Ma ci piacerebbe sapere per quale motivo questi due simboli sono stati ‘riprodotti’ all’interno di questo luogo frequentato da tanti giovani che arrivano al Salento Fun Park non certo per fare incontri di catechesi.

spazio

Potrebbe piacerti anche

4 commenti

Daniele Neglia giovedì, 3 Marzo 2016 - 13:16

Come mai hanno cancellato i commenti?è la domanda che sorge spontanea

Redazione giovedì, 3 Marzo 2016 - 16:23

a quale commenti si fa riferimento?

Daniele Neglia giovedì, 3 Marzo 2016 - 13:44

Come mai hanno cancellato i commenti è la domanda ironica!

Angelo giovedì, 3 Marzo 2016 - 22:37

Questo non è giornalismo. Questo Cosimo saracino cosa ha sperato di fare???
Andate e chiedete prima di supporre e criticare.
Giornaletto locale senza rilevanza … che con questi articoli non fa altro che abbassare il livello del giornale (se cosi si può chiamare) stesso.

Commenti chiusi.

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND