Home dal Comune Operazione ‘The Beginners’, le Istituzioni ringraziano

Operazione ‘The Beginners’, le Istituzioni ringraziano

da Redazione
0 commento 215 visite

Gratitudine, apprezzamento e sostegno per il lavoro svolto dalla Magistratura e dalle forze dell’ordine. Sono questi i sentimenti evidenziati dalle più alte cariche istituzionali del nostro territorio dopo l’operazione “The Beginners” messa a segno dalla Polizia di Stato. Di seguito vi riportiamo i comunicati giunti in redazione:

Il Sindaco Pompeo Mosindacomolfettalfetta, il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Semeraro e l’intera Amministrazione
Comunale apprendono con soddisfazione del buon esito dell’operazione di stamani denominata “The Beginners” con cui sono stati assicurati alla Giustizia diversi soggetti che si presumono essere legati alla criminalità organizzata di stampo mafioso. Esprimono gratitudine alla Direzione Distrettuale Antimafia, alla magistratura ed alle Forze dell’Ordine per l’impegno che costantemente profondono per tutelare l’ordine pubblico e affermare il principio di legalità e di sicurezza nella nostra città e nel nostro territorio.

————————–

La notizia del blitz contro la SCU che questa mattina ha salutato i cittadini del territorio di Brindisi va accolta con la più alta gratitudine per il lavoro svolto dalla Direzione Distrettuale Antimafia, dalla magistratura e dalle forze di polizia. L’entità dell’operazione induce tuttavia ad una preoccupazione non più eludibile. La sequela di eventi criminosi, più o meno gravi, disseminatasi nell’ultimo anno per la nostra provincia aveva già disegnato un variegato quadro di allerta: attentati a raffica a Carovigno, rivolti perlopiù a rappresentanti istituzionali o loromatarrelli550 parenti; auto incendiate una notte sì e l’altra pure nel capoluogo; il Comune di Cellino San Marco sciolto per infiltrazioni mafiose; racket delle estorsioni, spaccio di droga, furti nelle abitazioni e raid vandalici qua e là per la provincia. L’allarme dato lo scorso gennaio dal Procuratore generale della Corte d’Appello Antonio Maruccia, in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, a proposito dell’«attenzione da parte dei gruppi criminali delle tre province salentine verso le amministrazioni pubbliche», aveva inoltre suggerito un livello di guardia più acuto e certamente non trascurabile. La drammatica vicenda di Cellino aveva intanto insegnato che il confine tra la società criminale e quella cosiddetta perbene non è poi così tanto netto e distinto. Il combinato disposto di tutti questi elementi restituisce allora un contesto di recrudescenza criminale anche, spesso e plausibilmente organizzata, come peraltro dimostrato dall’operazione di polizia consumatasi oggi, che colpisce nel segno un significativo tentativo di ripristinare gli assetti e dunque l’efficacia del contropotere mafioso. La soluzione più credibile mi sembra, ancora una volta, la medesima che già negli anni passati si dimostrò come la più convincente e vincente: la costituzione di un fronte unico dei soggetti democratici. Le scuole e le associazioni sul crinale della formazione, le rappresentanze istituzionali pubbliche su quello della vigilanza, la magistratura e le forze di polizia su quello della prevenzione e della repressione, magari saldandosi insieme in una sorta di Osservatorio sovracomunale operativo ed influente per la legalità. Dal canto mio mi impegno, fin dalle prossime ore, ad interrogare il Ministro degli Interni in merito alla complicata situazione che si registra nella provincia di Brindisi e per sollecitare un piano di investimenti e rafforzamento logistico nei comparti di polizia e carabinieri, sottodimensionati rispetto ad altre zone d’Italia e quanto mai necessari. Toni Matarrelli. Deputato della Repubblica

————————–

vizzino_mauro“Esprimo vivo apprezzamento e profonda gratitudine alla Polizia di Stato, e in particolare alla Squadra Mobile e agli altri reparti della Questura di Brindisi, per i risultati conseguiti con l’operazione “The Beginners”. È quanto ha dichiarato Il consigliere regionale Mauro Vizzino. “Le ordinanze di custodia cautelare hanno permesso di ricostruire interessi e attività di presunti affiliati alla Sacra Corona Unita operanti nel territorio tra Brindisi e Mesagne. Tra questi molti sono stati definiti degli ‘esordienti’ per il loro primo coinvolgimento nel reato di associazione mafiosa. Questo aspetto ci deve far riflettere e deve interrogarci come mai questo ‘male’ oscuro della nostra amata terra non riesce ad essere sradicato definitivamente. Per questo motivo sono convinto – conclude il consigliere Vizzino – che tutte le Istituzioni locali devono ancora una volta fare fronte comune e ridefinire percorsi di legalità che coinvolgano principalmente i giovani”.

————————–

Prima di prendere parte al vertice nazionale delle associazioni antiracket e antiusura aderenti alla Fai convocato a Roma presso Palazzo del Viminale alla presenza del ministro dell’Interno Angelino Alfano, del capo della

Fabio Marini a Palazzo del Viminale

Fabio Marini a Palazzo del Viminale

Polizia Alessandro Pansa, del viceministro Filippo Bubbico e del presidente onorario della Fai Tano Grasso, ho appreso della brillante operazione antimafia messa a segno dalla Polizia brindisina. Alla Magistratura e alle forze dell’ordine va il plauso mio personale, del consiglio direttivo e di tutti soci dell’associazione ‘Legalità e Sicurezza’. Il costante impegno delle donne e degli uomini della Polizia di Stato, ai quali va il nostro affettuoso e sentito ringraziamento, ci deve spingere ad avere maggiore fiducia nelle Istituzioni per vincere la resistenza alla denuncia!
Il privilegio di essere alla presenza di importanti riferimenti dello Stato, mi ha dato la possibilità di rivolgere loro tutta la nostra gratitudine per l’operazione odierna e di confermare il sostegno per il lavoro che costantemente viene svolto da Magistratura e forze dell’ordine nella nostra terra.
Roma, Palazzo del Viminale. Fabio Marini

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND