Home Politica Il gruppo ‘Pd-Io ci credo’ interroga il Sindaco su eventi natalizi

Il gruppo ‘Pd-Io ci credo’ interroga il Sindaco su eventi natalizi

da Cosimo Saracino
0 commento 389 visite

img_6348.jpeg

I consiglieri comunali del gruppo ‘Pd – Io ci Credo’ hanno presentato stamane una interrogazione a risposta scritta al presidente del consiglio sulle ultime iniziative natalizie. L’interrogazione era stata annunciata durante la conferenza stampa che il Pd ha tenuto venerdì scorso. Di seguito riportiamo integralmente l’interrogazione:

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

ex art. 28 Reg. comma 5 sul funzionamento del Consiglio comunale

OGGETTO: Approvazione progetto Associazione Culturale “Ligh Level Events” per la realizzazione di un mercatino di Natale dal 5 al 27.12.2015

I sottoscritti consiglieri,

premesso

che la Giunta Comunale con deliberazione nr. 340 del 13.11.2015, immediatamente eseguibile, approvava «la proposta artistica: Programma “Eventi Natale 2015” avanzata dal Direttore Artistico dell’ente, comprensivo di Piano Economico» per una «preventiva spesa, complessiva ed aggregata in € 47.000,00»;

che alla predetta deliberazione veniva allegata la menzionata proposta artistica;

che fra le iniziative in programma, era inserito anche l’evento “Mercatini di Natale”, con un costo previsionale di € 5.000,00;

che con istanza del 20.11.2015, acquisita al protocollo dell’Ente il 24.11.2015 al   nr. 25458, la “Associazione Culturale High Level Events”, rimetteva al “Comune di Mesagne – Responsabile Settore Cultura – Sport – Turismo – Spettacolo”, il «Progetto “Mercatino delle tradizioni natalizie – Mesagne 1^ edizione»;

che sul frontespizio della richiamata istanza veniva riportata la dizione «Oggetto: Rimborso spese parziale per l’organizzazione e la esecuzione della 1° edizione del Mercatino di Natale a Mesagne promosso dall’Associazione High Level Events»;

che il computo economico, riportato nella parte finale del progetto, con la descrizione dettagliata delle prestazioni, era di € 30.000,00 (Trentamila), comprensivo di Iva;

che la Associazione istante per la «esecuzione della manifestazione chiede[va] al Comune di Mesagne un rimborso spese parziali per un importo adeguato rispetto al totale delle spese previste nel computo economico, le altre risorse economiche saranno recuperate attraverso gli strumenti in capo all’associazione»;

che, peraltro, «dal computo economico resta[va]no esclusi gli oneri di occupazione suolo pubblico, fornitura di energia elettrica, SIAE ed autorizzazioni che restano da intendersi a carico esclusivo del Comune di Mesagne…»;

che con deliberazione nr. 363 del 3.12.2015, la Giunta Comunale approvava il «Progetto dell’Assoc. Culturale “Ligh Level Event” per la realizzazione di un mercatino di natale da svolgersi dal 5 Dicembre al 27 Dicembre 2015, all’interno della Villa Comunale con la collocazione di n. 20 gazebi in legno delle dimensioni di mt. 4 x 4»;

che nello stesso provvedimento giuntale non veniva indicata alcuna somma da corrispondere alla menzionata Associazione culturale;

che, pertanto, non è chiaro se e quale sia stato l’importo eventualmente riconosciuto all’Associazione per l’evento esplicitato nella deliberazione nr. 363, anche in considerazione del fatto che il menzionato progetto è stato inoltrato all’Ente [24.11.2015] successivamente all’approvazione della deliberazione giuntale nr. 340 del 13.11.2015 (sic!), nella quale, per l’evento “Mercatini di Natale”, veniva indicata la somma di € 5.000,00;

che nello stesso atto non viene indicata alcuna agevolazione COSAP, né l’importo per altri oneri a carico dell’Ente;

che da informazioni assunte dagli interroganti, la suindicata Associazione culturale ha percepito dagli operatori commerciali che hanno fatto richiesta di un “gazebo in legno”, un importo a titolo “canone” per il periodo di allestimento del mercatino, importo peraltro non uniforme per tutti i richiedenti;

 Tutto ciò premesso e considerato,

i sottoscritti consiglieri

INTERROGANO

 il Sindaco per sapere:

  1. con quale modalità sia stata scelta la “Associazione Culturale High Level Events” e non un altro soggetto per l’allestimento della iniziativa in parola;
  2. i motivi per cui non sia stato predisposto un bando pubblico al fine di reperire possibili altri interessati all’iniziativa di cui si discute, tenuto anche conto delle reiterate indicazioni e prescrizioni sotto questo profilo esplicitate dall’ANAC;
  3. quale sia la data di costituzione della predetta Associazione;
  4. se sia stato previsto l’erogazione di un importo in favore della predetta Associazione ed in caso positivo, a quale titolo, quale sia stato l’ammontare e sulla base di quali parametri sia stato calcolato;
  5. se non ritiene – atteso che non si hanno notizie ufficiali di precedenti attività svolte sul territorio da parte dell’Associazione “High Level Events” – che quella espletata nel periodo 5-27.12.2015, non abbia alcuna connotazione “culturale” e sia invece da considerarsi, a tutti gli effetti, attività commerciale a scopo di lucro, tenuto conto anche dell’attribuzione alla stessa di partita iva (diversa dal codice fiscale) e della circostanza che gli operatori che hanno richiesto un gazebo hanno corrisposto somme integralmente incassate dalla Associazione;
  6. se era a conoscenza che alla data di approvazione della deliberazione della Giunta Comunale nr. 340 del 13.11.2015, l’Associazione menzionata non aveva ufficialmente iniziato, come risultante agli interroganti, la propria attività ai sensi della vigente normativa fiscale;
  7. se non ritiene, in caso di riconoscimento di somme, che le stesse siano non conformi a legge e, nel caso di non ancora avvenuta erogazione [alla data di deposito del presente atto, gli interroganti non sono a conoscenza di atti di liquidazione], se non ritiene di sospenderne la liquidazione, attesa la manifesta illegittimità ai sensi delle vigenti disposizioni normative;
  8. in forza di quale atto amministrativo sia stata disposta in favore della suindicata Associazione l’esenzione del pagamento dovuto a titolo di Cosap, atteso che di tanto non v’è menzione alcuna nella deliberazione nr. 363 del 3.12.2015, né nella deliberazione nr. 340 del 13.11.2015;
  9. quale sia l’ammontare dell’importo, in relazione al numero dei gazebo installati presso la Villa comunale nel periodo 5-27.12.2015, che l’Ente non ha incamerato a titolo di Cosap;
  10. se la Associazione ha fatto conoscere al Comune di Mesagne i singoli importi percepiti dagli operatori commerciali che hanno richiesto un gazebo.

Distinti saluti

I Consiglieri comunali

Francesco Mingolla

Fernando Orsini

Alessandro Pastore

Rosanna Saracino

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND