Home Attualità Manutenzione strade, Librato: “Con l’Accordo Quadro in tre anni li sistemeremo”

Manutenzione strade, Librato: “Con l’Accordo Quadro in tre anni li sistemeremo”

da Cosimo Saracino
0 commento 148 visite

asslibrato1

Non appena l’Amministrazione comunale ha annunciato di aver messo mani al terribile problema della manutenzione delle strade cittadine, molti lettori ci hanno scritto per sapere da noi quali sono le vie che verranno messe in restailing. Una risposta che non ci compete, ma che potrebbe servire ad approfondire l’argomento. Per questo ci siamo recati in Comune e abbiamo fatto qualche domanda. Nessuno ancora ha un elenco di strade, i soldi (i tre milioni di euro annunciati) arriveranno da un mutuo non ancora acceso e non c’è al momento nessun progetto. Di fronte a tutte queste informazioni ci siamo preoccupati, forse perché ancorati a vecchi schemi amministrativi. Per fugare ogni dubbio abbiamo sentito l’assessore ai lavori pubblici Arch. Palma Librato che ci ha chiarito: “E’ una innovazione metodologica. Stiamo utilizzando l’Accordo Quadro che è un istituto di norma (Codice degli appalti) che prevede in sostanza la definizione a misura del costo delle lavorazioni da un lato, l’indicazione delle strade dall’altro e i tempi. Questi due ultimi aspetti possono essere variabili ovvero la scelta delle strade e i tempi all’interno di un arco temporale massimo di esecuzione pari a 4 anni”.

Ma quali sono le strade a cui state pensando? “Abbiamo scelto: le strade di accesso alla città: via Brindisi, via Melissa Bassi e Torre Santa Susanna, via San Pancrazio (un tratto), via San Vito. E poi seguono le strade dei quartieri messe peggio che sono davvero tante”.

Tutto questo si può fare senza un progetto? “La bellezza di questo istituto è che si fissa il prezzo delle lavorazioni e i criteri di scelta con una planimetria generale che poi, in base ad intervenute necessità, può variare. Inoltre, ottimizza il lavoro dell’ufficio. Tra i prezzi unitari definiti ci sono piccoli lavori di griglie e gestione delle acque meteoriche, alcuni marciapiedi: scuola Carducci e il complesso della scuola materna e l’isolato vicino alla chiesa del Carmine”.

I tempi, ci vorranno davvero quattro anni? “Non vorrei impiegare 4 anni – questo è il tempo massimo previsto dall’Accordo Quadro – strumento che è indicato solo per le manutenzioni. Credo ci vorranno 2 o 3 anni perché vorrei fare le strade nella stagione migliore e non cantierizzare nei tempi sconsigliati”.

E per il mutuo è tutto a posto? “Il mutuo lo stiamo contraendo in questi giorni. Abbiamo dato un’accelerata notevole perché contrarre il mutuo entro dicembre vuol dire avere il rimborso degli interessi per i primi 5 anni. Ti assicuro che sono bei soldi su queste cifre”.

banner distante

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND