Roberto Donatiello tra i cinque ballerini che verranno selezionati per le olimpiadi di Buenos Aires

donatielloroberto donatielloRoberto Donatiello, giovane mesagnese con la passione per la danza sportiva, è stato selezionato tra i cinque ballerini di Break Dance che andranno a rappresentare l’Italia alle selezioni continentali ad Ottobre in Germania. I migliori potrebbero volare a Buenos Aires.  La Break Dance infatti nel 2018 sarà ufficialmente inserita come disciplina nei giochi olimpici giovanili di Buenos Aires. E’ il primo vero passo verso il riconoscimento di una disciplina della danza sportiva dal grande mondo dello sport e delle Olimpiadi e anche per questo l’entusiasmo degli atleti è enorme. E’ una grande notizia per tutto il movimento della danza sportiva, per la prima volta, infatti, una disciplina entra nei giochi della gioventù. La notizia fu data lo scorso 7 dicembre. La scelta del Comitato alla fine è ricaduta sulla Breakdance reputata anche dalla Commissione Coordinatrice dei Giochi, la disciplina che meglio soddisfa le aspettative degli Youth Olympic Games. Saranno 24 in totale gli atleti ammessi a competere in tre eventi (Uomini, Donne e Mixed Team). Tra i probabili atleti c’è il mesagnese Roberto Donatiello. Il presidente della WDSF Lukas Hinder ha espresso parole di sincera soddisfazione: “milioni di atleti in tutto il mondo saranno felici di questa inclusione olimpica, che rappresenta il raggiungimento di un sogno a lungo inseguito e che ci permetterà di mostrare ad un pubblico vastissimo la grandezza della Danza Sportiva”. Per i più giovani Break Dance è sinonimo di libertà, basta avere infatti una base musicale, oggi riproducibile con qualunque telefono palmare, per poter ballare ovunque la propria ribellione, le proprie ragioni. Nasce da qui il successo di questa danza, che arriva direttamente dai ghetti americani e che invade l’Europa.

Condividi l'articolo

Post Comment