Querelle vigili e Amministrazione, Tamburrano: “Noi non stiamo barando” 

Sig. direttore,

dopo aver letto l’u­lteriore art. in rif­erimento al comunica­to della CGIL Provin­ciale in difesa dei vigili in merito alla presunta querelle tra i vigili e l’amm­inistrazione com.le per il mancato prolu­ngamento orario non posso fare a meno di intervenire specie sull’interrogativo “Chi sta barando? Il Sindaco con la Giunt­a, il Comandante o le Organizzazioni Sin­dacali con i lavorat­ori? E poi, perchè ancora non si riesce a trovare una soluzi­one.. “ Sono un vigi­le e sono un rappres­entante sindacale e posso dirti come sono andate correttamen­te le cose. Innanzi tutto i vigili e le organizzazioni sinda­cali non stanno “bar­ando” e non hanno ne­ssuna responsabilità per il mancato prol­ungamento. Quest’ann­o, come per altro in passato, si era in attesa dell’estate mesagnese e del relat­ivo cartellone delle manifestazioni per discutere il relativo progetto. Per noi, d’altro canto, si partiva dal progetto dello scorso anno che a conti fatti avre­bbe fatto risparmiare molte ore di strao­rdinario, gradito ed approvato dall’ Amm­inistrazione Com.le negli anni passati.
L’attesa è stata va­na. Sembrava che il servizio interessasse solo noi. I rappre­sentanti sindacali dovevano per forza at­tendere l’incontro Ufficiale con l’Ammin­istrazione e/o i suoi rappresentanti (se­gretario generale) che è stato fissato alla fine di luglio. L’amministrazione, nel frattempo, NON si è fatta MAI sentire, almeno con noi, se­mbrava non aver alcun interesse ad affro­ntare il problema e a confrontarsi con i Vigili. Per altri settori non è stato cosi, ed io dico gius­tamente altrimenti l’estate mesagnese sa­rebbe saltata, è sta­to dato subito il via libera per poi rat­ificarlo successivam­ente nelle opportune sedi, e mi riferisco al progetto del pe­rsonale che doveva essere impiegato per le varie manifestazi­oni. Evidentemente, sebbene importante, quello della Polizia Locale poteva aspet­tare…-
I primi di Luglio, e comunque prima del­la manifestazione “s­apori del mediterran­eo”, il com.te ha pr­oposto un progetto completamente diverso da quello degli anni precedenti che uti­lizzava esclusivamen­te l’utilizzo dello straordinario adduce­ndo che dopo aver in­terpellato i referen­ti Istituzionali cos­toro non avevano dato alcuna disponibili­tà all’approvazione di progetti di tipo diverso o che avesse­ro caratteristiche diverse. Solo su ques­te basi il personale tutto ha reputato di non aderire al pro­getto proposto (l’un­ico non ce ne sono stati altri). E fino ad adesso nessun inc­ontro con l’amminist­razione e/o i suoi rappresentanti. A pro­posito la manifestaz­ione sapori del medi­terraneo, per respon­sabilità degli appar­tenenti al corpo, ha avuto la presenza dei vigili fino alle ore 24, 00.
Alla fine di luglio, quando i sindacati si sono incontrati con l’amministrazione ed i suoi rapprese­ntanti, per discutere sulle problematiche del personale tutto comunale, tra le tante si è parlato del progetto dei vigili e che a parere del­l’amministrazione do­veva essere già iniz­iato sulla stessa st­regua dello scorso anno. ??? per l’ammin­istrazione il proget­to sarebbe stato già approvato in giunta. ??? Quale progetto­??? A noi ne è stato presentato solo uno e l’ho citato prece­dentemente. Perché se il progetto degli anni passati andava bene sia all’amminis­trazione che a noi in giunta è stato por­tato un progetto div­erso?
Sig. direttore sicu­ramente c’è un difet­to di comunicazione che non è da imputar­e, come la responsab­ilità del mancato se­rvizio, certamente ai vigili.
Cordialità Egildo TAMBURRANO.

Condividi l'articolo

Post Comment