Oggi 10 ottobre Obesity Day: “Non divieti, ma scelte consapevoli”

obesity-dayL’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI) promuove ogni anno il 10 Ottobre, una Giornata Nazionale definita Obesity Day con l’intento di sensibilizzare in modo corretto e pratico l’attenzione su questo tema da parte dei mass-media, dell’opinione pubblica e anche degli operatori sanitari.

All’organizzazione della giornata partecipano tutti i Servizi di dietetica ed i centri obesità pugliesi, appartenenti al Servizio Sanitario Nazionale e afferenti all’ADI.

In questa 15° edizione del 2016 il tema principale dell’iniziativa è:” Camminare è salute”, iniziativa che tende ad incoraggiare la popolazione al cambiamento dei comportamenti e dello stile di vita aumentando l’attività fisica e il movimento e applicando una sana e corretta alimentazione.

Anche a Brindisi, il 10 ottobre si svolgerà l’Obesity Day c/o il “Parco Cesare Braico” grazie alla disponibilità e collaborazione del Direttore Generale della ASL BR dott. G.. Pasqualone.

Questo evento è stato organizzato dal dott. Antonio Caretto con il personale dell’U.O. di Endocrinologia, Malattie Metaboliche e nutrizione clinica dell’Ospedale ASL di Brindisi.

Questi operatori, lunedì 10 ottobre dalle ore 10.00 alle 14.00, saranno gratuitamente a disposizione dei cittadini per dare consigli, informazioni e  distribuire materiale divulgativo.

Inoltre alle ore 11.00 dallo stand posto all’entrata del Parco, partirà una camminata durante la quale un esperto in Scienze motorie insegnerà ai partecipanti come è possibile svolgere una adeguata attività fisica anche al proprio domicilio.

Il fine è quello di svolgere il ruolo di salvaguardia della salute pubblica per la prevenzione e cura del sovrappeso-obesità, del diabete mellito, delle dislipidemie e malattie correlate e contro le pericolose terapie dietetiche non accettate dalla scienza ufficiale, ma purtroppo miraggio di pazienti innocenti ed inconsapevoli, spesso vittime di truffe e false promesse alla ricerca della “dieta miracolo”, fornendo a tutti i cittadini un valido e sicuro punto di riferimento nella struttura pubblica sanitaria dell’Ospedale di Brindisi.

Condividi l'articolo